Unitrans punta sull’innovazione:via al “Progetto 18”

Il semirimorchio avrà una lunghezza complessiva di diciotto metri contro i 16.5 standard

Un progetto innovativo e una sperimentazione mai vista prima: sono trentadue in tutta Italia gli esemplari di semirimorchio di lunghezza superiore alle misure standard omologate circolanti in via sperimentale, e uno di questi è targato Modena. Unitrans, società cooperativa di autotrasporto di Medolla, ha infatti deciso di aderire al programma di sperimentazione denominato “Progetto 18” grazie all’investimento di un proprio associato, Alessio Scione, di un semirimorchio di lunghezza complessiva di diciotto metri (contro i 16.5 che ne rappresentano invece la misura standard). L’allungamento del semirimorchio di un metro e mezzo è, peraltro, l’unica variante prevista rispetto al veicolo standard, perché tutte le altre caratteristiche di base restano invariante. Costruito da Omar Spa Fano con professionalità e materiali di ottima qualità, dovuta da anni di esperienza nel settore e la presenza di personale qualificato, questo rimorchio seguirà un programma di sperimentazione in territorio esclusivamente nazionale per un periodo di tre anni, incrementabili di ulteriori due.